Conoscenza di Edraw

Cos'è Una Mappa degli Stakeholder?

Tutto Quello Che C'è Da Sapere sulle Mappe degli Stakeholder

Quando si parla di individui e organizzazioni che mostrano particolare interesse o preoccupazione relativamente ai progetti presenti, passati e futuri di una data azienda o attività, ci si riferisce nientepopodimeno che ai cosiddetti stakeholder. L'interesse di queste entità influisce in modo drammatico (positivo o negativo che sia) sulle aziende, le cui azioni vanno a loro volta a influire sugli stakeholder.

Posto questo, appare evidente quanto possa essere importante, per un'azienda, monitorare gli stakeholder, capirne le preoccupazioni, gestirli e comunicare con loro in merito ai progetti. Solitamente, a occuparsi di questo compito è l'amministratore o manager degli stakeholder. Il mezzo tramite cui se ne occupa? La mappatura degli stakeholder, naturalmente.

Definizione di Mappa degli Stakeholder

La mappatura degli stakeholder è la procedura per mezzo della quale gli stakeholder di una data azienda vengono monitorati, identificati e si calcolano le loro previsioni circa i progetti. Di norma, a eseguire la mappatura degli stakeholder è il soggetto che si occupa della gestione e della categorizzazione dei progetti.

La mappa degli stakeholder è solitamente rappresentata da una tabella divisa in quattro parti o quadranti utilizzati per la categorizzazione. I due elementi informativi principali della mappatura sono l'interesse dello stakeholder e l'influenza dello stakeholder sul progetto in esame. Quando parliamo di influenza ci riferiamo alla tipologia della stessa e, più nello specifico, alla misura in cui si pensa che lo stakeholder abbia la possibilità di cambiare la rotta del progetto.

L'altra facciata dell'equazione è composta dall'interesse nel progetto. Alcuni stakeholder, infatti, non esercitano alcuna influenza sui progetti, ma nutrono un forte interesse nei loro riguardi e, soprattutto, relativamente ai potenziali esiti. La mappatura degli stakeholder rende chiaramente visibile la relazione tra il progetto e gli stakeholder coinvolti, fungendo da guida preziosa per la persona responsabile della gestione. Nell'immagine in basso è possibile osservare un esempio semplice ed essenziale di mappa degli stakeholder.

mappatura degli stakeholder

Storia delle Mappe degli Stakeholder

L'origine della mappatura degli stakeholder si fa risalire a un ricercatore dell'Istituto Tavistock di Londra, tra la fine degli anni '60 e l'inizio degli anni '70. Con il passare del tempo, il concetto si è evoluto e ancora oggi va incontro a mutazioni continue.

Quando Usare le Mappe degli Stakeholder

Senza mappatura degli stakeholder le possibilità di successo di un progetto si riducono significativamente, e poiché il successo di un progetto conduce al successo di un'azienda o di un'attività, è facile capire perché sia così importante far uso di questo strumento.

Raccogliere informazioni sull'influenza e sugli interessi degli stakeholder prima dell'inizio effettivo di un progetto consente ai responsabili di ottenere una comprensione maggiore circa il modo ideale di comunicare con gli stakeholder, così da soddisfarne le esigenze, attutirne le preoccupazioni, capirne le aspettative e produrre un confronto proficuo in assenza di confusione e ambiguità, facendo sì che restino felici e sereni per tutta la durata del progetto, fino al suo successo finale.

La mappatura degli stakeholder permette di ottenere due piccioni con una fava. Comprendere a fondo le intenzioni e gli interessi degli stakeholder consente di determinare il modo migliore di eseguire il progetto senza scontentare nessuno e massimizzando il potenziale di un esito positivo per tutti, al contempo evitando abilmente i rischi che si celano dietro ogni angolo. L'obiettivo è ottenere un risultato che soddisfi tanto gli stakeholder quanto la propria società.

Progettare la mappatura degli stakeholder prima dell'inizio di un progetto rende possibile un monitoraggio passo passo di ogni fase e procedura insita nel progetto stesso, e questo è l'unico modo per arrivare a un consenso tra le parti di interesse (gli stakeholder) e l'azienda o società. Di contro, una mancata conoscenza approfondita dei fattori in gioco non può consentire la soddisfazione delle aspettative degli stakeholder e, di conseguenza, il successo del progetto pianificato e un esito complessivamente positivo per l'azienda tutta.

Quando Usare le Mappe degli Stakeholder

EdrawMax

Software per Diagrammi Tutto-in-Uno
Crea più di 280 tipi di diagrammi senza sforzo
Inizia facilmente a creare diagrammi con vari modelli e simboli
  • Compatibilità file superiore: Importa ed esporta disegni in vari formati di file, come Visio
  • Supporto multipiattaforma (Windows, Mac, Linux, Web)
Sicurezza Verificata | Passa a Mac >>
Sicurezza Verificata | Passa a Linux >>
Sicurezza Verificata | Passa a Windows >>

Vantaggi delle Mappe degli Stakeholder

A seguire, i vantaggi che caratterizzano l'uso delle mappe degli stakeholder.

La mappatura degli stakeholder fornisce una visione di insieme relativa a interessi e influenza di ogni singolo stakeholder. La matrice concretizza ulteriormente le relazioni con gli stakeholder poiché fornisce una garanzia di trasparenza che ispira fiducia nelle parti interessate.

Per mezzo delle mappe degli stakeholder, l'azienda, organizzazione o società ha modo di comprendere gli interessi e l'influenza di tutti gli stakeholder coinvolti nel progetto e questo permette di prendere decisioni in modo più semplice ed efficace. Apprendere il background e le priorità di ciascun stakeholder rende altresì possibile identificare con più chiarezza chi ha maggiormente a cuore le sorti dell'azienda.

Grazie alla mappatura degli stakeholder è possibile ottenere un quadro generale dei rischi associati a ogni stakeholder, derivando le modalità per confrontare e mitigare ciascuno di questi rischi. Come risultato, l'azienda o società sviluppa la possibilità di definire pratiche e strategie da attuare per operare al meglio sul mercato. Ciliegina sulla torta, quando tutti gli stakeholder sono su una stessa piattaforma, tutte le parti interessate sono in condizioni di accettare facilmente i piani associati al progetto in corso.

definizione del target

Svantaggi delle Mappe degli Stakeholder

La mappatura degli stakeholder andrebbe realizzata e aggiornata di continuo prima dell'inizio di ogni progetto perché c'è sempre il rischio che uno stakeholder possa cambiare i suoi piani, le proprie azioni o intenzioni. Monitorare con cura e precisione i percorsi di ogni stakeholder per produrre una mappatura efficace richiede tempo e può essere meno semplice di quanto alcuni credano.

Sebbene possa costituire un buon punto di partenza, la mappatura degli stakeholder può anche produrre confusione e ambiguità, ostacolando il processo operativo dell'azienda, organizzazione o società in merito al progetto in corso.

Soddisfare tutti gli stakeholder è praticamente impossibile. Quando si presenta un problema, l'ideale è cercare di trovare un fattore di equilibrio, fissando una specifica priorità da allocare a determinati stakeholder, quelli che si reputa più importante soddisfare. La mappatura degli stakeholder può far perdere di vista questa realtà, impedendo di focalizzarsi sugli stakeholder principali, che possono essere anche proprietari, manager o altre figure di spicco.

Ma l'influenza e il rilievo di ogni stakeholder non sono gli unici punti che sarebbe meglio tenere bene a mente nell'individuare un fattore di equilibrio per una soddisfazione generalizzata. L'elemento di coopetizione profittevole tra gli stakeholder è purtroppo lasciato fuori dalle mappature, sebbene possa essere estremamente importante.

Come Creare una Mappa degli Stakeholder?

Passaggio n. 1: Comprensione Approfondita del Progetto

La prima cosa da fare prima di passare alla mappatura degli stakeholder vera e propria consiste nell'individuare gli obiettivi, gli esiti attesi e la portata del progetto.

Passaggio n. 2: Identificazione degli Stakeholder

Adesso prendete carta e penna e scrivete il nome di tutti gli stakeholder connessi con il progetto.

Passaggio n. 3: Priorizzazione degli Stakeholder

Valutate gli stakeholder e assegnate loro un valore di priorità, per comprendere quali siano quelli di maggior rilievo. Non dimenticate di definire i fattori di influenza e interesse di ognuno.

Passaggio n. 4: Mappatura degli Stakeholder

A questo punto è arrivato il momento di trasporre i dati all'interno del diagramma, con l'asse Y adibito al monitoraggio del livello di influenza (da basso ad alto) e l'asse X dedicato al livello di interesse. Procedete con il mappare gli stakeholder sulla base delle informazioni a vostra disposizione.

Passaggio n. 5: Conoscenza delle Relazioni tra Gli Stakeholder

Studiate la comunicazione tra i vostri stakeholder. Affetto, interesse, attenzione, amicizia, scambi di denaro e qualsiasi altra relazione che intercorra tra loro. Utilizzate delle frecce per evidenziare le connessioni (doppia freccia quando lo scambio è reciproco) sulla mappa.

Terminata questa fase, analizzate i risultati della mappatura e cominciate a prendere decisioni sul progetto in base ai dati di cui disponete.

Per maggiori informazioni sulla mappatura degli stakeholder, cliccate qui.

Esempi di Mappa degli Stakeholder

Analisi Carrieristica degli Stakeholder

Analisi Carrieristica degli Stakeholder

Nell'immagine in alto, la rappresentazione visiva di una mappatura o analisi degli stakeholder per un progetto aziendale. Come potete vedere, le entità C sono collocate su un livello elevato e ciò significa che soddisfare le loro necessità è prioritario. L'elemento chiave è il vicepresidente delle vendite. Al contrario, l'assistenza IT è tra gli stakeholder meno importanti, ma comunque meritevoli di considerazione. Ogni fattore è da considerare per trarre il massimo beneficio per l'azienda e gli stakeholder coinvolti.

Altri Esempi di Mappa degli Stakeholder

Modello di Mappa degli Stakeholder

Modello di Mappa degli Stakeholder

Grafico a Cipolla degli Stakeholder

Grafico a Cipolla degli Stakeholder

Modello di Analisi degli Stakeholder per Singoli Impiegati

Modello di Analisi degli Stakeholder per Singoli Impiegati

Modello di Mappa Mentale per Stakeholder

Modello di Mappa Mentale per Stakeholder

Conclusioni dell'Articolo

Gli stakeholder sono tutte quelle entità che mostrano interesse ed esercitano influenza nei confronti di una iniziativa economica di un'azienda, organizzazione o società. Come conseguenza, soddisfare le aspettative degli stakeholder in modo quanto più adeguato possibile è sempre prioritario. Il modo migliore per farlo consiste nel realizzare una mappatura degli stakeholder. Se siete alla ricerca di un prodotto utilizzabile a questo scopo, il nostro consiglio è quello di optare per EdrawMax, un software professionale e ricco di funzioni, che consente di progettare mappe degli stakeholder e ogni altro genere di grafico in modo semplice e veloce.

creare mappe degli stakeholder con EdrawMax

Articoli Correlati