7 Utilizzi delle Mappe Mentali in Ambito Scolastico

> Conoscenza di Edraw > 7 Utilizzi delle Mappe Mentali in Ambito Scolastico
foto di autore
Manuela Piccola | 06/27/2022
Gli insegnanti più lungimiranti hanno introdotto già da anni le mappe mentali come strumento di apprendimento nelle loro classi, al fine di migliorare efficienza e produttività. In questo articolo vi presenteremo ben sette modi diversi per utilizzare le mappe mentali nell'ambito scolastico ed educativo. Buona lettura!

Le mappe mentali sono sempre più utilizzate in una pluralità di settori e ambiti differenti. Per quanto concerne quello scolastico, insegnanti e studenti possono trarre enorme vantaggio dall'uso di questi strumenti. Dunque, come si possono applicare le mappe mentali all'insegnamento? E come possono, le mappe mentali, massimizzare l'apprendimento di ragazzi e ragazze? Presto detto. Continuate a leggere per scoprire ben 7 modi per utilizzare le mappe mentali in ambito scolastico.

Utilizzare le Mappe Mentali per Imparare Nuove Parole

Il vocabolario è una fonte infinita di conoscenza, ma non è sempre facilissimo memorizzare nuove parole, specialmente se si tratta di quelle in una lingua diversa da quella madre. Con l'aiuto delle mappe mentali, però, è possibile raggruppare le parole per tema, aggiungendone di nuove mano a mano. In questa maniera si riesce a semplificare l'apprendimento, adattandolo alle modalità operative del cervello umano.

Uno dei modi migliori per creare mappe mentali consiste nell'uso di EdrawMind, un programma straordinario che permette di aggiungere immagini, note e collegamenti per inserire informazioni e rinforzare la memoria visiva. Ogni mappa mentale può essere arricchita con definizioni, frasi di esempio, commenti e persino contenuti audio e video. L'immagine in basso costituisce un esempio di mappa mentale relativa all'utilizzo del "DO" nella lingua inglese. Basta uno sguardo per assimilare le informazioni chiave. È poi sempre possibile aggiungere nuove spiegazioni ed esempi qualora lo si ritenga opportuno.

Mappe Mentali per Imparare Nuove Parole

Utilizzare le Mappe Mentali per Imparare la Grammatica

La grammatica è la base essenziale per l'apprendimento efficace di qualsiasi lingua. Tuttavia, molto spesso si tratta anche di un tasto dolente, di difficile digestione per molti. Le regole grammaticali, tra cui la struttura delle frasi, i tempi verbali e le parti del discorso, possono risultare complesse e far venire più di un giramento di testa. Certo, leggere libri di testo e prendere appunti può aiutare, ma fino a che punto? Una comprensione chiara e davvero completa tende spesso a sfuggirci e ci troviamo ancor più confusi di prima.

Fortunatamente esistono le mappe mentali, che offrono un approccio originale e ben più efficace per organizzare e memorizzare le regole grammaticali. In particolare, la struttura a raggiera è perfetta per ricapitolare e presentare i punti grammaticali chiave entro una panoramica ad ampio spettro, che va poi a espandersi nei dettagli. In questa maniera è semplice rappresentare le relazioni e mostrare le connessioni grammaticali in modo visivo. Il risultato è più intuitivo da visionare, controllare e navigare rispetto a un libro di testo. Per di più, le mappe mentali possono essere adornate con colori sgargianti, forme e icone gradevoli, che nessun volume cartaceo può replicare.

Poniamo che vogliate imparare le parti del discorso della lingua inglese. Andrete a scrivere "Parti del Discorso in Inglese" come argomento centrale, quindi farete partire i vari rami sotto-tematici relativi a sostantivi e verbi, a loro volta suddivisibili in altri elementi. Com'è reso evidente nell'immagine in basso, così facendo è davvero semplice acquisire una comprensione rapida e complessiva delle informazioni da apprendere.

Mappe Mentali per Imparare la Grammatica - Parti del Discorso

Scaricate il nostro software di diagrammazione per utilizzare i tantissimi modelli di mappa mentale integrati.

EdrawMind

Software Completo di Mappe Mentali Multipiattaforma
33 temi predefiniti per far risaltare la tua mappa mentale
12 diverse strutture per soddisfare le tue esigenze
  • Supporto multipiattaforma (Windows, Mac, Linux, Web)
  • Modalità di brainstorming e modalità di presentazione
  • Collaborazione di gruppo e in tempo reale
save Sicurezza Verificata | Passa a Mac >>
save Sicurezza Verificata | Passa a Linux >>
save Sicurezza Verificata | Passa a Windows >>

Utilizzare le Mappe Mentali per Creare Programmi di Insegnamento

Un buon programma non può assolutamente mancare tra le risorse di qualsiasi insegnante che si rispetti. Creare una mappa mentale del proprio piano di insegnamento permette non solo di risparmiare tempo e fatica, ma anche di rappresentare con chiarezza i contenuti delle lezioni. La buona notizia è che realizzare questo genere di schema è molto semplice.

Come prima cosa, bisogna dare un nome alla mappa. Può essere la materia oppure il tema della lezione. Questo elemento andrà collocato nella parte centrale della mappa mentale. Da lì partiranno tutti i rami relativi alle parti necessarie a preparare il programma nella sua interezza. Obiettivi, dettagli, risorse, preparativi, attività, valutazione e verifica sono alcuni esempi pertinenti. Gli obiettivi didattici sono alla base della struttura e del programma delle lezioni. I dettagli includono informazioni su quando e dove si terranno le lezioni, su cosa verrà insegnato e su chi parteciperà. Non mancate di fare ricerche relative alle risorse e ai materiali, così da stabilire anticipatamente di cosa avrete bisogno. Pianificate tutte le attività con istruzioni chiare e pratiche, stabilite i criteri di valutazione e i metodi di verifica così da assicurarvi che gli studenti facciano il loro dovere. In ultimo, effettuate il "triplice controllo" per sincerarvi che il piano didattico realizzato sia funzionale: controllate il materiale didattico e di esercitazione, controllate le attrezzature didattiche e controllate i compiti. Ecco fatto. Il programma è pronto!

Mappe Mentali per Creare Programmi di Insegnamento

Utilizzare le Mappe Mentali per Effettuare Presentazioni

Moltissimi insegnanti usano affidarsi alle presentazioni per realizzare lezioni più efficaci e d'impatto. In altre occasioni, sono gli studenti stessi a creare presentazioni, magari per mostrare il risultato di un progetto o mettere in mostra le proprie doti comunicative. PowerPoint e Keynote sono i programmi più comunemente utilizzati per creare presentazioni. Tuttavia, le diapositive possono costituire un ostacolo alla comprensione del quadro generale di un tema o concetto, giacché visualizzare una slide per volta non ci permette di comprendere appieno la relazione tra i vari componenti.

Per questa ragione, sempre più insegnanti e studenti hanno iniziato a effettuare presentazioni sotto forma di mappe mentali. Questi diagrammi riescono a rappresentare tutto il necessario su un'unica pagina. Le informazioni vengono strutturate in modo logico, chiaro e pratico, con la rete delle relazioni ben visibile. Come se non bastasse, le mappe mentali sono una soluzione oltremodo flessibile. Poniamo che vogliate mostrare solo la panoramica dei contenuti al vostro pubblico. Ebbene, basta comprimere la visualizzazione dei dettagli. E se volessimo focalizzarci su un particolare ramo di contenuto? Nessun problema. Si zooma sul ramo e il gioco è fatto.

EdrawMind mette a disposizione due diversi modi per realizzare presentazioni. Il primo è costituito dalle presentazioni con didascalie affiancate, mentre l'altro dalle presentazioni dinamiche a immagine intera. Il software permette altresì di aggiungere elementi visivi (come immagini, icone e colori) agli argomenti, inserire collegamenti ipertestuali (a indirizzi web o file locali) per arricchire agevolmente qualsiasi presentazione.

Mappe Mentali per Effettuare Presentazioni

Utilizzare le Mappe Mentali per Prendere Appunti

Prendere appunti è uno dei tanti compiti che spettano a studenti e studentesse. Il metodo più comune per prendere appunti è costituito dalla copia manuale delle informazioni scritte alla lavagna dall'insegnante oppure dei contenuti presenti sul libro di testo. Ma diciamoci la verità: navigare tra infinite righe di testo sottolineate, evidenziate e con punti di elenco spesso abbozzati non è proprio il massimo della comodità e della leggibilità. La storia cambia con le mappe mentali, che consentono di rappresentare gli argomenti per mezzo di parole chiavi o breve frasi seguite da una struttura a raggiera, che incoraggia gli studenti a estrarre le informazioni principali dai libri di testo, massimizzando l'efficacia dell'apprendimento.

Che la mappa mentale sia realizzata su un foglio bianco oppure sul canvas di un software specializzato, l'importante è ricordarsi di rappresentare le relazioni, le gerarchie e le connessioni tra i vari concetti e i vari argomenti di interesse, così che siano visibili in modo immediato. Un'ottima idea è quella di aggiungere immagini per aiutare a comprendere i contenuti. È poi sempre possibile inserire informazioni più dettagliate sotto forma di note, ma consigliamo di includere solo dati davvero significativi. A questo punto dovrebbe essere evidente come le mappe mentali possano essere utili per aiutare a studiare per gli esami. Fungono da metodo di apprendimento decisamente più comodo rispetto ai libri, anche se pensiamo alla necessità di avere il lavoro sempre con sé. Insomma, prendere appunti con le mappe mentali è senza dubbio una tecnica fenomenale per comprendere e assimilare contenuti.

Mappe Mentali per Prendere Appunti

Utilizzare le Mappe Mentali per Stimolare la Creatività degli Studenti

Le mappe mentali tendono a essere caratterizzate da una struttura a raggiera, che riflette la modalità operativa del cervello umano. Gli studenti sono fortemente proni al copia/incolla e all'imitazione poiché sono perlopiù limitati dai libri di testo e da certuni contesti. Tuttavia, provate a dar loro un foglio bianco e scoprirete che sanno essere più creativi e attivi nell'espressione delle loro opinioni e idee di quanto riuscivate a immaginare.

Per esempio, poniamo che il tema della lezione sia l'immaginazione. Ecco, l'insegnante può creare una mappa mentale costituita da un foglio bianco, piazzando un'idea o tema nella parte centrale. Successivamente, agli studenti verrà chiesto di fornire soluzioni, pareri o altro relativi all'idea o al tema. Poiché non vengono posti limiti, requisiti o restrizioni, gli studenti e le studentesse saranno costretti a pensare in modo creativi e la loro immaginazione esploderà come lava da un vulcano! Nell'immagine in basso c'è un esempio di mappa mentale per un programma estivo. Al centro c'è il tema (scritto dall'insegnante) che dovrà essere sviluppato dal contributo attivo della classe.

Mappe Mentali per Stimolare la Creatività degli Studenti

Utilizzare le Mappe Mentali per Stilare Riassunti dei Libri

Quando frequentavo la scuola, eravamo tenuti a leggere tre libri ogni semestre, per poi scrivere un riassunto da presentare all'insegnante. Alla fine dei conti, la maggior parte di noi presentava pile di fogli contenenti principalmente pezzi tratti dai libri che avevamo letto. Persino quando veniva chiesto di proporre un commento orale relativo al libro, alcuni di noi si riducevano a citare frasi prese pari pari dal testo, se non addirittura la sola trama o il tema centrale. Naturalmente si trattava di riassunti a dir poco pessimi.

Mappe Mentali per Stilare Riassunti dei Libri

Anni dopo, all'università, una delle insegnanti - che ne aveva fin sopra i capelli delle mie orride "sintesi" - mi insegnò a fare un riassunto come si deve. L'onore toccò a Il Richiamo della Foresta. Il mezzo? Una mappa mentale. Le mappe mentali mettono in condizioni di estrapolare le informazioni chiave finanche dai libri più lunghi. E così è stato. Per la prima volta in vita mia riuscii a fare un riassunto meritevole di essere chiamato così. Anche la comprensione del libro stesso ne giovò enormemente. Altro che copia/incolla!

Mappe Mentali per Riassumere i Libri

Altri Modelli di Mappe Mentali

Di seguito, altri esempi di mappe mentali realizzate su base vettoriale utilizzando l'eccezionale Edraw. Il software è ricco di simboli e modelli già pronti, perfetti per semplificare le procedure di progettazione nella vita di tutti i giorni e in quella professionale.

Mappa Mentale per Piano di Nozze Mappa Mentale per Progetti Futuri Mappa Mentale per Piano Carrieristico
Mappa Mentale per Piano di Nozze Mappa Mentale per Progetti Futuri Mappa Mentale per Piano Carrieristico

Articoli Correlati:

Come Creare una Mappa Mentale delle Cose da Fare

Software di Mappatura Mentale Gratuito per Mac, Windows e Linux

Come Pianificare un Viaggio con le Mappe Mentali