Edraw How-To

I 5 Strumenti per Brainstorming Migliori per i Team Creativi

Per Saperne di Più Strumenti per Brainstorming

Il brainstorming è una prassi essenziale quando si lavora a nuove strategie, si ha bisogno di trovare idee originali oppure si stanno cercando soluzioni a problemi manifestatisi all'improvviso. Fino a qualche anno fa, si faceva brainstorming sedendosi assieme a uno stesso tavolo, con una tazza di caffè fumante e i cervelli svegli e pronti all'azione. Ma le cose non sono più così semplici, specialmente a seguito della pandemia COVID che ci ha costretti in casa, alla distanza sociale e al lavoro (e studio) da remoto. Fortunatamente per noi, esistono tanti strumenti di brainstorming efficaci che possono sostituire, almeno temporaneamente, tavolino e caffè.

Nelle sezioni a seguire approfondiremo la conoscenza del brainstorming, ne esploreremo i diversi aspetti, discuteremo delle caratteristiche necessarie affinché un programma di brainstorming sia davvero efficace e passeremo in rassegna le soluzioni migliori per soddisfare qualsivoglia esigenza legata al brainstorming. Siete pronti? Buona lettura!

Domande Frequenti sugli Strumenti per il Brainstorming

Cos'è il Brainstorming?

Partiamo dalle basi, ossia dalla definizione di brainstorming. Ebbene, il brainstorming è una tecnica di ricerca di gruppo atta alla generazione di idee creative per mezzo di proposta e condivisione di spunti, probabilità e dubbi finalizzati alla risoluzione di un problema o alla determinazione di una strategia.

Come si Esegue il Brainstorming?

Posto che non vi sia rischio di contagio COVID, il modo migliore per fare brainstorming consiste sempre nel sedersi assieme a colleghi e colleghe (con o senza tazza di caffè o altro), esprimere idee e punti di vista fino a raggiungere un approccio comune da seguire insieme. Discussioni, argomentazioni, disaccordi, tentativi, espressione di pro e contro...tutto questo costituisce il cuore pulsante di ogni sessione di brainstorming.

A Che Serve il Brainstorming?

Appurato cosa sia questo brainstorming, può sorgere spontaneo un nuovo quesito, ossia: a che serve il brainstorming nello sviluppo di un piano d'azione? La risposta è molto semplice. L'unico modo per progettare un piano infallibile consiste nell'implementare o delineare una strategia che ha scarse possibilità di ritorcersi contro gli ideatori. Come si arriva a una simile condizione? Tramite il brainstorming, che ci permette di generare nuove idee, comprenderne a fondo pregi e difetti, scartare quelle meno convincenti e portare avanti solo quelle più meritevoli. Come risultato, si riducono al minimo i rischi.

Criteri di Confronto per gli Strumenti di Brainstorming

Considerando l'incredibile quantità di strumenti di brainstorming disponibili in commercio e online, è importante saperne valutare bene i vantaggi e gli svantaggi per determinare quale sia il prodotto più idoneo a soddisfare i propri bisogni.

Continuate a leggere per scoprire quali sono i fattori a cui prestare maggiore attenzione nella selezione dello strumento di brainstorming da utilizzare.

Interfaccia Utente (UI)

La prima impressione di un programma o di un'applicazione è rappresentata dalla sua interfaccia. Un design non intuitivo rende difficoltoso eseguire anche le operazioni più essenziali, conducendo a frustrazione e rallentamenti. Ecco perché è cruciale selezionare uno strumento con un'interfaccia chiara e semplice.

Usabilità

Di massima importanza è l'usabilità del prodotto che si andrà a scegliere. Quando si parla di usabilità ci si può riferire a diversi aspetti, tra cui la qualità dell'assistenza clienti, la disponibilità di guide e tutorial video, la varietà di modelli inclusi, la quantità di diagrammi e grafici supportati (e le circostanze per cui risultano adatti), la raccolta di simboli integrati nelle librerie del software e altro ancora. Insomma, tutto ciò che semplifica le procedure di realizzazione dei progetti.

Caratteristiche e Funzionalità

Naturalmente, le funzionalità di un'applicazione costituiscono il cuore pulsante del suo successo e della sua efficacia. Nella selezione di un'applicazione per il brainstorming, consigliamo di prendere in considerazione gli elementi a seguire:

  • Presenza di canvas (spazi di lavoro) multipli.
  • Presenza di una modalità Cronologia per attingere allo stato precedente del progetto nel caso in cui qualcosa andasse storto.
  • Presenza di opzioni a sufficienza per gestire i progetti (anche più di uno contemporaneamente).
  • Semplicità di condivisione e invio dei progetti tra membri di uno stesso team.
  • Presenza di opzioni di esportazione multiple.
  • Possibilità di produrre file di output precisi e professionali.
  • Possibilità di lavorare con altri utenti su uno stesso canvas, anche simultaneamente (verificare anche la quantità di connessioni remote supportate allo stesso tempo).
  • Presenza di modelli integrati per semplificare le procedure di progettazione (verificare anche la quantità e la varietà dei modelli).

Piattaforme Supportate

Importante almeno quanto gli altri aspetti finora menzionati è la compatibilità. Esaminate lo strumento a cui siete interessati. Può essere utilizzato online, tramite browser? Va scaricato e installato sul computer? È compatibile con dispositivi mobili o altri prodotti smart? Offre supporto multi-piattaforma? Considerare questi elementi è a dir poco essenziale nella scelta di un prodotto che sia compatibile con la piattaforma o il computer in uso.

Prezzo (in USD)

Gira e rigira tocca sempre arrivare a questo punto, perché alla fine dei conti tutto si riduce a una sola cosa: il denaro. Certo, esistono soluzioni gratuite, ma non sono mai all'altezza di quelle a pagamento. Non perdete di vista il vostro budget quando vi apprestate a scegliere uno strumento per il brainstorming.

Tenendo bene a mente i criteri appena elencati, possiamo finalmente passare alla scoperta di quelli che sono - secondo noi - i migliori strumenti di brainstorming. Passate in rassegna le nostre proposte e scegliete l'applicazione più adatta a voi.

Panoramica degli Strumenti di Brainstorming Migliori

A seguire, i cinque strumenti di brainstorming più efficaci attualmente in commercio. Ci auguriamo di cuore che, tra questi, riuscirete a trovare il programma che fa al caso vostro. Buona consultazione.

1. EdrawMind

EdrawMind

Sviluppato dalla nota software house Wondershare, EdrawMind è senza ombra di dubbio uno degli strumenti per brainstorming migliori in assoluto. Il software è dotato di numerose librerie integrate, ognuna delle quali vanta un'ampia pletora di simboli e icone utili a creare schemi di brainstorming, mappe mentali, grafici, diagrammi di Gantt e altro ancora (per ogni settore, scopo o circostanza). Per consentire l'ottenimento di risultati ancor più soddisfacenti, EdrawMax supporta l'abilitazione di una modalità specifica per il brainstorming. Proprio così. Come se non bastasse, l'ultima versione del software include una nuova funzionalità - Outliner - che consente di generare strutture e schemi per i propri progetti di scrittura.

Pro:
  • Utilizzo gratuito online e su desktop
  • Disponibile per Windows, Mac, Linux, Web, Android e iOS
  • Interfaccia intuitiva
  • Semplicissimo da usare
  • Assistenza tecnica 24 x 7
  • Modalità Brainstorming dedicata per un'elaborazione dei pensieri in assenza di stress
  • Tantissimi modelli pronti per l'uso
Contro:
  • Non è uno strumento di diagrammazione completo, al contrario del fratello maggiore EdrawMax.

EdrawMind

Software Completo di Mappe Mentali Multipiattaforma
33 temi predefiniti per far risaltare la tua mappa mentale
12 diverse strutture per soddisfare le tue esigenze
  • Supporto multipiattaforma (Windows, Mac, Linux, Web)
  • Modalità di brainstorming e modalità di presentazione
  • Collaborazione di gruppo e in tempo reale
save Sicurezza Verificata | Passa a Mac >>
save Sicurezza Verificata | Passa a Linux >>
save Sicurezza Verificata | Passa a Windows >>

2. IdeaBoardz

IdeaBoardz

IdeaBoardz è caratterizzato da un'interfaccia semplicissima, con un solo pulsante (con il simbolo "+") posto in alto, al centro, che serve a creare un nuovo progetto. L'applicazione consente di aggiungere blocchi multipli all'area di lavoro (o Canvas), ciascuno dei quali può contenere un'attività da svolgere in una particolare sequenza. L'essenzialità della sua interfaccia permette a IdeaBoardz di connotarsi come un'ottima opzione per il brainstorming di gruppo.

Pro:
  • Permette agli altri utenti di valutare i blocchi aggiunti al canvas
  • Utilizzo gratuito
  • Ideale per raccogliere idee e pensieri in collaborazione
Contro:
  • L'interfaccia può risultare confusionaria per gli utenti alle prime armi
  • Non offre modelli pronti per l'uso
  • Non è disponibile in versione desktop o per dispositivi mobili
  • Consente di inviare segnalazioni o richieste di assistenza solo tramite email o Twitter

3. Documenti Google

Documenti Google

Chi non ha mai sentito parlare di Documenti Google? Probabilmente vi è anche capitato di usarlo, o magari ne fate uso regolarmente. L'interfaccia della piattaforma ricorda molto da vicino quella di Microsoft Word, e fornisce dunque un grado di familiarità elevato per chiunque conosca e utilizzi il pacchetto Microsoft Office. Con Documenti Google ci si sente a casa. Quanto all'accesso, è semplice e diretto. Basta disporre di un account Google per poter usare gli strumenti della piattaforma gratuitamente.

Pro:
  • Tantissimi modelli già pronti per iniziare subito a progettare
  • Utilizzo gratuito. Basta disporre di un account Google
  • Può essere usato in concomitanza con Fogli Google e Presentazioni Google (perfetti per chi non ha Microsoft Excel o Microsoft PowerPoint installati sul computer)
Contro:
  • Non include modelli specifici per il brainstorming
  • Le icone e i blocchi vanno creati manualmente, da zero

4. Microsoft Teams

Microsoft Teams

Microsoft Teams è un software per computer e dispositivi mobili progettato per consentire conferenze e riunioni virtuali, da remoto. Sebbene non sia pensato specificamente per il brainstorming, Microsoft Teams può essere utilizzato anche a questo scopo, poiché rende possibile discutere in gruppo di qualsiasi argomento si desideri. L'applicazione può essere scaricata dal sito ufficiale e richiede un account Microsoft per l'accesso e l'utilizzo.

Pro:
  • Utilizzo gratuito
  • Interfaccia intuitiva
  • Può essere usato per brainstorming, scopi educativi, riunioni aziendali, conferenze e altro
  • Disponibile per Android, iOS e piattaforme Microsoft
Contro:
  • Manca di modelli specifici per il brainstorming
  • Non è uno strumento di diagrammazione pensato per progetti di brainstorming

5. Lucidspark

Lucidspark

Lucidspark è un applicativo web dotato di un'interfaccia chiara e intuitiva, utile a semplificare le procedure di brainstorming. La piattaforma consente di aggiungere blocchi multipli all'area di lavoro, e supporta l'annotazione e l'inserimento di icone e simboli per descrivere i contenuti o delineare relazioni e connessioni. Aggiuntivamente, Lucidspark può essere utilizzato anche per produrre mappe concettuali.

Pro:
  • Utilizzo gratuito
  • Interfaccia intuitiva compatibile con tutti i browser web più noti
  • Permette di esportare i progetti su Google Drive
  • Permette di condividere i diagrammi con il proprio team su Slack
Contro:
  • L'account gratuito permette di creare un massimo di 3 progetti
  • Richiede la sottoscrizione di un abbonamento per sbloccare le funzionalità avanzate

Come Scegliere lo Strumento di Brainstorming Più Adatto alle Vostre Esigenze

Sebbene esistano tantissimi strumenti di brainstorming disponibili sul mercato, la gran parte è piuttosto costosa, oppure manca degli strumenti necessari per produrre mappe mentali ed effettuare sedute di brainstorming approfondite. Ma non tutto è perduto, perché a tirarci fuori dai guai arriva il fenomenale EdrawMind, un software professionale e leggero specificamente progettato per la generazione di mappe mentali utilissime nell'ambito del brainstorming. Semplicissimo da usare, EdrawMind vi permetterà sviluppare idee e strategie straordinarie, massimizzando la vostra produttività.

Articoli Correlati